Sale

Lacrima fortissima

che erompe tenera,
tiepida sul viso,
frangendo gli argini di ghiaccio
del ritegno;
bisogno urgenza – come ridere –

discende

senza più peso né colore
e come niente
mi sgrava i polsi e le caviglie,
l’incudine le spalle,
il marmo il petto,
il cuore grosso,
sgroviglia corde di metallo
nel mio collo.

E riposandomi una piuma,
finisce già il suo breve viaggio,
svoltato l’angolo del volto,
su un fazzoletto,
inaridendo sulla pelle
o nella faglia stesa tra le labbra:

sale,

quell’unico sapore che conosco
del dolore.

 

 

 

 

🎧: I’ll drown – Soley


Credits

Immagine in evidenza: Studio Proba

Annunci

4 risposte a "Sale"

Add yours

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: